Dr.ssa Eleonora Campolmi
Chi sono
Di cosa mi occupo
Dove sono
La Terapia Breve Strategica è un approccio psicoterapeutico che risolve i problemi ritenuti irrisolvibili mediante soluzioni apparentemente semplici. Ciò avviene grazie all'utilizzo di specifici protocolli di intervento messi a punto per specifiche problematiche, con l'obiettivo di produrre il massimo risultato nel minor tempo possibile.

Anche se un problema (da noi costruito e subito) persiste da molti anni, non significa che sia necessario un intervento a lungo termine per risolverlo.

La psicoterapia Strategica si focalizza sul rompere il circolo vizioso che si è stabilito tra tentate soluzioni (messe in atto per cercare di risolvere il problema) e persistenza del problema. Si lavora sul COME funziona un disagio riportato piuttosto che sul perchè esiste.

Fonda le sue radici nelle antiche tradizioni elleniche della retorica dei sofisti e cinese dell'arte dello stratagemma, nella teoria della comunicazione nata in campo antropologico con Gregory Bateson, nella teoria cibernetica (Heinz von Foerster, Ernst von Glaserfeld) e negli studi sull'ipnosi e la suggestione di Milton Erickson.

Si deve poi a Paul Watzlawick l'opera di approfondimento e sistematizzazione dei principi teorico-applicativi della comunicazione terapeutica.   
Dal 1987 con Giorgio Nardone si ha la moderna evoluzione della "Terapia Breve" verso una forma di avanzata tecnologia terapeutica, la "TERAPIA BREVE STRATEGICA®" che da oltre venti anni dimostra la sua efficienza ed efficacia nell'applicazione a molti contesti ed in diverse culture.

Negli anni successivi, affiancato da Paul Watzlawick e dagli allievi formati nella propria Scuola, sempre sulla base di ricerche applicate a un vasto numero di soggetti e situazioni, ha creato un vasto numero di protocolli specifici di trattamento, ideando così gli strumenti per operare sulla "realtà" che ognuno si costruisce, trasformandone percezioni, reazioni e consapevolezza.

L'idea di base infatti fu quella di far evolvere modelli generali di terapia verso protocolli specifici di intervento per particolari patologie, ossia, sequenze prefissate di manovre terapeutiche capaci di guidare il terapeuta alla rottura, mediante particolari stratagemmi terapeutici, di specifiche rigidità patologiche e alla loro ristrutturazione in modalità funzionali di percezione e reazione nei confronti della realtà.




Site Map